Ubuntu

Le informazioni presenti in questa pagina sono una copia dei dati presi dalla Linux/BSD pagina di confronto fra le distribuzioni di PolishLinux.org. Perfavore ritenetevi liberi di tradurre l'attuale contenuto o persino di scrivere informazioni migliori, più aggiornate riguardo ad una determinata distribuzione (in tal caso modificate le informazioni in Inglese su PolishLinux wiki). Tutto il contenuto fornito su questa pagina è rilasciato sotto GFDL e sarà copiato nelle relative sezioni sul sito PercheLinux.org site.

Informazioni generali sulla pubblicazione

Ogni caratteristica dovrebbe essere descritta in breve, fornendo le informazioni di base sull'oggetto. Il resto può essere incluso tramite link richiamati ad hoc. Ogni caratteritica ha anche un contrassegno. Questo dovrebbe essere assegnato dopo una lunga riflessione, tenendo a mente anche i contrassegni degli altri sistemi. Siate i più obiettivi che potete!

Siete pregati di usare la sintassi di Wiki per dare risalto alle cose. Molti hyperlinks vanno altrettanto bene, per segnalare dei siti web importanti che descrivono alcune caratteristiche delle ditribuzioni in maggior dettaglio.

Discussioni

Se desiderate discutere lo stato attuale delle descrizioni o avete alcune idee oppure non siete sicuri circa la validità di qualche informazione, per favore utilizzate il campo per i commenti situato nella parte inferiore. Grazie per la vostra partecipazione.

Pubblicate le caratteristiche delle distribuzioni, fatelo ora!

Premete il piccolo link "edit" link situato nella parte inferiore della pagine per passare alla modalità di pubblicazione.

Molto importante!

Siete pregati di non tradurre la colonna delle descrizioni! Sono utilizzate da uno script per esportare i dati presenti su wiki in modo automatico!

FEATURE DESCRIPTION
KEY FEATURES Ubuntu è un'antica parola africana che significa "umanità agli altri". Distribuzione fondata da Mark Shuttleworth e sponsorizzata dalla Canonical Ltd. É attualmente una delle distro GNU/Linux più popolari.
Supported architectures amd64, i386, ppc
Minimal hardware requirements Per la modalità testuale: <192 MB RAM, 450 MB HDD
Per l'interfaccia grafica: >192 MB RAM, preferibilmente almeno 1 GB HDD
Software freedom status Prevalentemente libero, ma include alcuni drivers proprietari. Ubuntu è stata pubblicizzata inizialmente come distribuzione gratuita. Recentemente, c'è forte pressione per includere più componenti non liberi per far sì che l'utilizzo sia più confortevole per l'utente finale (l'inclusione di driver grafici non liberi in Feisty Fawn è una delle conseguenze).
INSTALLATION
Installer - overall (8) Sin da Ubuntu 6.06 (Dapper Drake), è disponibile un installer grafico nella versione Live-CD. L'installer è veloce e richiede pochi passaggi. É una delle distribuzioni Linux più facili da installare per un utente inesperto. L'installer testuale di Ubuntu è basato sull'installer di Debian Sarge. Aggiunge alcune schermate per la modalità esperta, e ne rimuove alcune nella modalità facile, per rendere più semplice l'installazione del sistema con le impostazioni di default, che sono: l'ultima versione di Gnome con una selezione di software GTK.
Package selection (2) Non disponibile. Puoi comunque installare pacchetti aggiuntivi prima di lanciare l'installer del Live-CD (graficamente o usando apt-get). Tutti i pacchetti installati prima di lanciare l'installer appariranno nell'installazione finale.
Predefined package groups (2) Sono disponibili le installazioni Desktop o server. Non sono presenti selezioni di gruppi di pacchetti.
Expert mode install (8) Esperto/Principiante e scelta del kernel 2.4/2.6.
Graphical installer (6) Disponibile sin da Ubuntu 6.06 (Dapper Drake). Il vecchio installer testuale è comunque molto semplice e conveniente nel più dei casi.
Installer speed (6) L'installazione da Live-CD è abbastanza veloce. L'installer fa poche domande e poi copia l'intera immagine del Live-CD sul disco fisso, configurando l'hardware e il menù di boot. Il processo di installzione alternativo è abbastanza lento. L'installazione default richiede 35 minuti con 1.6Ghz, 1GB RAM laptop. Sullo stesso PC, Yoper è stato installato in 13 minuti.
CONFIGURATION
Graphical system management (5) Ubuntu non è provvisto di un proprio pannello di controllo (come in SuSE o Mandriva). Tuttora, pochi tools specifici di Ubuntu sono stati aggiunti al desktop di default di Gnome: la notifica degli aggiornamenti, aggiungi/rimuovi applicazioni (simile a quello presente in Windows), un applet per montare i dischi, un NetworkManager che supporti il wifi, l'integrazione con Beagle Search e altro.
Console-based system management (8) Molto buono è il tool di configurazione dei pacchetti - debconf - dal progetto Debian.
PACKAGE SYSTEM
Number of packages (8) Ad eccezione dei pacchetti base di Ubuntu (fatti e supportati dal team di Ubuntu), ci sono dei repositories ufficiali, ma non supportati: universe e multiverse. In totale contengono oltre 10,000 pacchetti specifici per Ubuntu. Usare sorgenti alternative tipo da Debian o dalle sue derivate è sconsigliato (e solitamente inutile).
Package management, automatic dependency resolving (8) Dpkg, APT e aptitude - i tools di gestione dei pacchetti di Debian sono tra i migliori tools per la gestione del software dei sistemi GNU/Linux. Installare software in Ubuntu è semplice e non comporta problemi, ed è certamente più piacevole che nella maggior parte delle distribuzioni che utilizzano gli RPM. Solo Smart package manager è considerato superiore ad APT (comunque può essere usato anche in Ubuntu).
Graphical package management tools (8) Synaptic - un interfaccia grafica per APT - è un tool per installare ed aggiornare software, molto utile se a qualcuno piace cliccare piuttosto che scrivere. Anche un "Aggiungi/Rimuovi applicazioni" è presente, che è molto più semplice e lungimirante di Synaptic, ma permette di installare solo le applicazioni più comuni per il desktop.
PERFORMANCE
System boot-up speed (6) Una selezione di servizi ben ragionata e la configurazione di default rendono l'avvio di Ubuntu solitamente un po' più veloce di quello di Debian. I tempi diminuiscono con ogni release, ma ci sono ancora margini di miglioramento. Mandriva, del resto, è molto più veloce.
System responsiveness (7) Buoni tempi di risposta del sistema. Lavorare con Ubuntu sembra più veloce che con l'installazione standard di Debian, ma non così veloce come uno dei sistemi ottimizzati per le prestazioni come PLD, KateOS o Zenwalk. Tecnicamente, i pacchetti (eccetto kernel e libc) sono compilati per 486, ma con ottimizzazione per Pentium III (o superiori).
STABILITY/SECURITY
Popularity (8) Ubuntu è diventato estremamente popolare durante l'anno scorso, e attualmente occupa la prima posizione nella classifica di DistroWatch. I suoi creatori sostengono che abbia più di 8 milioni di utenti.
Security focus (8) Tutti i pacchetti chiave per la sicurezza (inclusi i pacchetti del kernel) vengono aggiornati giornalmente, quindi se il sistema è aggiornato di frequente non ci si deve preoccupare troppo della sicurezza.
Stability and maturity (7) Ubuntu è basata su Debian, che è una delle più stabili e mature tra le distribuzioni disponibili. Comunque, Ubuntu contiene del software nuovo e può capitare una qualche instabilità. Kubuntu è considerato un po' peggio in termini di stabilità perchè le versioni più recenti di KDE crashano più spesso di quelle di GNOME.
INTERNATIONALIZATION
Does the installer support multiple languages? (8) L' installer di Ubuntu è tradotto in 40 lingue il che ne fa un leader in quest'area. L'internazionalizzazione è una delle priorità del progetto Ubuntu.
Is the system localized after installation? (7) Il sistema installato è già localizzato. Potrebbero esserci dei problemi con la applicazioni basate sulle librerie QT. QtConfig è un'applicazione che può sistemare il problema una volta installata.
Is manual system localization easy? (5) Se qualcosa non funzionasse, dovremmo farci amico il tool dpkg-reconfigure che rende più semplice cambiare la configurazione di un pacchetto senza dover agire direttamente sui file di configurazione.
APPLICATIONS/NETWORK
Support for restricted formats (5) Ubuntu ha una comunità legata al Free Software, quindi non c'è praticamente supporto per il software non libero. Recentemente l'approccio sta cambiando, divenendo meno restrittivo. É possibile installare software non libero tramite i pacchetti presenti nei repository multiverse (non ufficilmente supportati, ma hostati sempre su ubuntu.com). La wiki sui Formati Ristretti descrive la politica di Ubuntu e i vari metodi per ottenere supporto per pacchetti non liberi. Usare EasyUbuntu — un installer grafico di software non libero è un'ottima possibilità.
Sagem DSL modem support (6) Eagle-USB è stato disponibile come pacchetto Debian fino alla versione 4.11 (Warty Warthhog). Sfortunatamente, il supporto per i modem Thompson peggiora ad ogni release. Adesso, non è possibile installare il modem senza ricompilare il kernel.
Alcatel DSL modem support (6) L'installazione del modem Speedtouch non è completamente automatica. Il pacchetto "speedtouch" è responsabile del caricamento del firmware. Comunque, bisogna copiare il driver manualmente. La configurazione manuale è obbligatoria.
ISDN support (4) Come in Debian, i moduli appropriati e le applicazioni sono nei repository.
Wireless support (8) Il sistema rileva automaticamente le schede wireless comunemente supportate e ricerca connessioni wireless usando NetworkManager (appare un'icona sul desktop se una connessione wireless è disponibile). Ovviamente, i tools standar di Debian per dialogare con le schede wireless sono disponibili, così c'è Ndiswrapper per le schede supportate solo da Windows.
Add a New Comment
or Sign in as Wikidot user
(will not be published)
- +
Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-Share Alike 2.5 License.