Prestazioni

Prestazioni… sono molto soggettive. La vostra esperienza in merito può essere molto variabile, quindi mi limito a descrivervi la mia esperienza d'uso di sistemi Windows e Linux in accoppiata con il mio hardware. Studio sempre l'hardware che sto per comprare per verificarne la compatibilità con Linux (la compatibilità con Windows è comunque assicurata).

Una cosa mi ha colpito di Windows XP quando ho provato ad usarlo. E' veramente lento! Anche su un computer tipo un Pentium III con 256 MB di RAM. Non è una configurazione vecchia! Su hardware più vecchi è ancora peggio, solitamente inutilizzabile. Se desiderate utilizzare un Sistema Operativo Windows con 128 MB (o meno) di RAM, l'unica scelta "ragionevole" è quella di scegliere uno tra le vecchie e non più supportate versioni di Windows (come Windows 98). Questo vi rende immediatamente vulnerabili a centinaia di worms e malware nel caso vi connettiate ad internet. Connettersi ad internet da una macchina con installato Windows 98 è un'esperienza che chi ama praticare sport estremi o chi desidera suicidarsi deve assolutamente provare.

Ma perché Windows XP è così lento? Ci sono diversi motivi. In primo luogo, se desiderate connettervi in modo sicuro ad internet, avete bisogno di un antivirus, di un firewall personale (quello di default è un spiacente-ma-proteggo-in-un-unica-direzione-come-un-giocattolo) e di qualche programma anti-spyware. Ciò rallenta di molto le cose, in particolar modo se la scansione dei file avviene continuamente al loro accesso e se non disponete di un hard disk veloce e di tonnellate di RAM libera da utilizzare. In secondo luogo non esiste alcun modo sensato di utilizzare un window manager più leggero di quello fornito di default. Microsoft ha deciso di sua iniziativa quale window manger sia il migliore ed ha reso molto complicato (se non impossibile) far uso di alternative (e no, Litestep non è una reale alternativa). Esistono distribuzioni GNU/Linux che possono girare su qualsiasi PC dotato di processore 486 con 8 MB di RAM, una configurazione datata di oltre 15 anni! Dovete procurarvi una distribuzione specifica (quale Damn Small Linux o Devil Linux), ma è fattibile, semplice da usare, e supportata (cosa molto importante in termini di sicurezza). Cosa più rilevante, un Pentium II con 128 MB di RAM può gestire ogni moderna distribuzione Linux senza perdere molto in termini di prestazioni (ed ovviamente avrete una vasta scelta di diversi desktop ed applicazioni). Sicuramente il vostro desktop non sarà trendy come quello di XP con il suo bel tema, tuttavia potrete usarlo per le vostre reali esigenze senza continue problematiche legate alla scarsità di risorse disponibili (nel caso di XP e di Windows 2000), o alle fatidiche schermate blu con relative perdite di dati nel caso di versioni precedenti. Potete trovare maggiori informazioni su Linux ed i vecchi PC nell'articolo GNU/Linux sull'hardware datato.

L'ultima versione del Sistema Operativo di Redmond, Windows Vista, è del tutto inutilizzabile con vecchi computer. E intendo con configurazioni più datate di un processore da 1GHz con 512 MB di RAM. GNU/Linux, grazie ai desktop ed ai componenti di sistema intercambiabili, è in grado di funzionare su qualsiasi configurazione per molto molto tempo. I proprietari di vecchi PC che utilizzano Windows XP o 2000 si troveranno presto davanti ad una importante decisione: acquistare nuovo hardware oppure utilizzare un Sistema Operativo non più supportato, quindi senza neanche più patches per la sicurezza. Forse allora, la scelta di migrare a GNU/Linux sarà l'unica opzione sensata possibile…

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-Share Alike 2.5 License.